Cristo Si è Fermato A Eboli Riassunto Gratis


Cristo Si è Fermato A Eboli Riassunto

Riassunto di Cristo si è fermato ad Eboli un libro a metà tra la narrativa ed il saggio scritto da Carlo Levi tra il 1943 ed il 1944. Il libro narra le esperienze fatte dall’autore in Basilicata durante il periodo che vi trascorse in seguito alla condanna al confino da parte del tribunale fascista.

Trama

L’autore viene confinato a Gagliano, il nome letterario di Aliano

Il narratore- autore giunge a Gagliano e va a vivere provvisoriamente in casa di una vedova. Subito, diffusasi la notizia che il confinato è medico, viene chiamato da alcuni contadini per curare un loro parente gravemente ammalato. Nonostante Levi si schermisca, poiché non esercita la professione da lungo tempo, i contadini insistono e lo conducono al capezzale dell’ammalato che purtroppo è in fin di vita.

Levi comincia a curare i contadini

L’episodio è determinante nella scelta del protagonista che comincia a dedicarsi alla cura dei contadini ed ad interessarsi della loro vita e delle loro misere condizioni.

Levi comincia, grazie alla sua attività di medico, ad imparare il dialetto locale e a conoscere gli abitanti, dal sindaco Don Luigino al parroco don Tajella,  fino ad una sfilza di contadini dai quali ascolta storie e leggende, formule di scongiuro e pratiche magiche.

Il protagonista è inoltre anche pittore e passa gran parte del tempo a ritrarre paesaggi, visi e situazioni che lo affascinano ed allo stesso tempo lo portano a riflettere sulle sofferenze della classe contadina sulle discrepanze sociali e sulla presenza opprimente del regime fascista.

Un piacevole diversivo per l’autore è l’arrivo della sorella che si trattiene in paese per quattro giorni e gli racconta come sia riuscita a procurarsi del materiale medico a Matera.

L’autore assume come domestica Giulia e conosce le pratiche magiche

Quando Levi si trasferisce a vivere nel suo alloggio definitivo assume come domestica Giulia, una donna di quarant’anni madre di figli illegittimi, che viene ritenuta in paese una strega. La figura di Giulia contrasta con le altre figure femminili del mondo borghese, quali la sorella del potestà o le nipoti farmaciste di uno dei medici del paese, e introduce ancora di più Levi in quel mondo contadino che oscilla tra miseria e pratiche magiche.

Levi si reca a Torino e comincia ad apprezzare la vita contadina del meridione

Con l’arrivo della primavera Levi riceve una lettera che gli comunica la morte di un parente e riceve dalle autorità il permesso di tornare per alcuni giorni a Torino. Egli vede la città con occhi diversi in quanto la realtà del meridione lo ha profondamente cambiato e ritorna volentieri a Gagliano dove però trova delle novità: Giulia è scomparsa e Don Tajella è stato cacciato per aver celebrato la Messa di Natale ubriaco o fingendosi tale.

Fine del confino e ritorno a Torino

L’esilio di Levi si conclude con la conquista da parte del regime dell’Etiopia che concede la libertà a molti confinati e l’autore, tra l’euforia dei fascisti ed il malumore dei contadini, lascia a malincuore il paesino per far ritorno a Torino.

Risorse gratis correlate in riassunti libri o anche in Riassunti gratis.


Cosa ne pensi di questa risorsa ?

0 voti +




Opinioni e commenti su Cristo Si è Fermato A Eboli Riassunto



Gli amici di Gratis 360

News Giochi Risposte Video
    Loading