La Locandiera Riassunto Gratis


La Locandiera Riassunto

Riassunto gratuito della “ Locandiera” la commedia di carattere scritta da Carlo Goldoni nel 1751. Goldoni trasforma la commedia a soggetto, o commedia dell’arte, in commedia di carattere, ovvero una commedia in cui viene messo in rilievo il carattere dei personaggi tratti dalla vita reale come appunto accede per Mirandolina, una giovane donna fiorentina che gestisce una locanda ereditata dal padre.

Trama

Atto Primo

Mirandolina, padrona di una locanda, è una giovane donna bella e molto furba, corteggiata da tutti gli avventori tra i quali il marchese di Forlipopoli, il Conte di Albafiorita.  
Il conte è un mercante arricchito e cerca di conquistare la bella Locandiera con regali costosi e gioielli preziosi, mentre il suo rivale, il marchese, è un nobile squattrinato che cerca di attirare l’attenzione di Mirandolina col prestigio del suo casato.
L’astuta Mirandolina tiene entrambi sulla corda con le sue buone grazie e si fa beffa di loro e del loro amore.
Quando arriva alla locanda un terzo forestiero, il cavaliere di Ripafratta, che non è attratto dal fascino femminile, ed anzi tratta sgarbatamente la bella locandiera e deride la debolezza dei suoi corteggiatori, Mirandolina, punta nel suo amor proprio, cerca in tutti i modi di farlo innamorare per vederlo sottomesso.

Escogita dunque un piano per vincere le sue resistenze e fingendo di svolgere al meglio il suo lavoro di locandiera porta personalmente al cavaliere la biancheria pulita con lo scopo di attirare il suo interesse e far cadere le sue resistenze.

Atto secondo

Intanto arrivano alla locanda Ortensia e Dejanira, due attrici che si spacciano per nobildonne per conquistare dei ricchi fidanzati.
Mirandolina capisce al volo la finzione e promette di assecondarle, così che, quando arrivano il marchese ed il conte con dei doni per lei, ella accetta con titubanza e senza interesse e spinge i suoi corteggiatori ad interessarsi a Ortensia e Dejanira, che accettano un invito a pranzo prima dal marchese poi dal conte.

Mirandolina, infatti non è attratta da quelle troppo facili conquiste e mira a far breccia nel cuore dell’ostile cavaliere. Ella stessa dunque serve a tavola il cavaliere e riesce a farsi invitare a pranzo. Al momento di un brindisi al buon vino Mirandoline ed il cabvaliere vengono raggiunti dal marchese che si unisce magnificando del vino che a suo dire è di alta qualità, ma che in realtà si rivela pessimo. Ne offre una bottiglia ai commensali subito imitato dal conte che, per non essere da meno, invia una propria bottiglia di vino provocando lo sdegno del marchese.
Anche le due attrici tentano di conquistare il cavaliere ma vengono respinte con parole offensive da questi che, sentendosi, suo malgrado, attratto da Mirandolina, decide di lasciare l’albergo.
Mirandolina tenta il suo ultimo stratagemma e finge uno svenimento attirando l’interesse del conte, del marchese ed anche del cavaliere che rimanda la sua partenza.

Terzo atto

Mentre Mirandolina è nella sua stanza riceve una bottiglietta d’oro, dono del cavaliere, che contiene una bevanda per riprendersi dallo svenimento, la furba locandiera, bene il contenuto ma rifiuta la bottiglietta. Il Cavaliere che è ormai innamorato, si precipita in camera di Mirandolina e contemporaneamente giungono anche il marchese ed il conte ed i tre contendenti litigano e minacciano di arrivare alle armi.

Mirandolina spaventata, ed ormai vittoriosa, dichiara di voler sposare Fabrizio, un suo servitore come aveva promesso al padre prima che morisse.

Il cavaliere infuriato e geloso lascia la locanda, insieme al marchese ed al conte mentre la scaltra locandiera sposa Fabrizio.

Risorse gratis correlate in riassunti libri o anche in Riassunti gratis.


Cosa ne pensi di questa risorsa ?

0 voti +




Opinioni e commenti su La Locandiera Riassunto



Gli amici di Gratis 360

News Giochi Risposte Video
    Loading