Riassunto Venticinquesimo Capitolo Promessi Sposi Gratis


Riassunto Venticinquesimo Capitolo Promessi Sposi

Il venticinquesimo capitolo dei promessi sposi  si apre al paesetto dei due sposi dove giunge la notizia della conversione dell’Innominato e delle liberazione di Lucia. In tutto il territorio di Lecco non si parla d’altro e la notizia giunge anche a Don Rodrigo il quale rimane rintanato per due giorni nel suo palazzotto ed al terzo giorno all’annuncio di una visita del Cardinale , parte per Milano. Federico giunge al paese accolto festosamente dalla gente, l’unico che è di malumore è Don Abbondio che teme di dover dare spiegazioni al suo superiore per non aver voluto celebrare il matrimonio tra Renzo e Lucia.

Lucia in casa di Donna Prassede

Intanto Lucia ed Agnese sono ancora ospiti nella casa del sarto dove ricevono l’invito di Donna Prassede una vecchia gentildonna che avendo sentito parlare del caso della giovane, vuole conoscerla. Lucia si reca alla villa e viene persuasa ad accettar l’ospitalità della donna che, nella sua mente bigotta, giudica Lucia caparbia ed ipocrita con quel suo fare mesto e pensa debba essere messa sulla buona strada.  La gentildonna è convinta che tutte le sciagure che erano capitate a Lucia fossero una punizione divina per la sua amicizia con Renzo che ella giudica un poco di buono ed un sedizioso.

Donna Prassede offre ospitalità a Lucia fino a quando non potrà tornare al paese e incarica Don Ferrante, il marito, di scrivere una lettera per informare Federico, il quale, pur non essendo convinto che Donna Prassede sia la persona giusta per ospitare Lucia, acconsente.

Il ritorno al paese

Agnese e Lucia vengono chiamate al loro paese dal Cardinale Federico. Qui vengono accolte con entusiasmo dalla gente che si offre di dar loro aiuto, ma Federico, dopo averle confortate consiglia loro di accettare l’ospitalità di Donna Prassede.

Colloquio tra Federico Borromeo e Don Abbondio

Intanto finite le funzioni, avviene il temuto incontro tra il Cardinale e Don Abbondio il quale si sente rivolgere la domanda fatidica sul perché  non avesse celebrato le nozze tra Renzo e Lucia.

Inizia così un lungo colloquio tra le due figure di religiosi molto diverse tra loro, dal quale emerge chiaramente che per Don Abbondio la vita è il primo di ogni dovere, mentre per il Cardinale carità e giustizia sono al di sopra di ogni cosa ed unica missione sacerdotale. Il colloquio culmina nella frase storica di Don Abbondio “Il coraggio uno non se lo può dare” che fa capire al Cardinale l’aridità spirituale del curato ed il suo egoismo.

Risorse gratis correlate in riassunti capitoli promessi sposi o anche in Riassunti gratis.


Cosa ne pensi di questa risorsa ?

1 voti +




Opinioni e commenti su Riassunto Venticinquesimo Capitolo Promessi Sposi



Gli amici di Gratis 360

News Giochi Risposte Video
    Loading